Non sono solamente le celebrità ad aver scelto uno stile di vita vegetariano o vegano, più rispettoso dei ritmi della natura e della dignità degli animali. 

Pochi, ma talentuosi chef hanno preso la stessa decisione: per i propri libri, le proprie ricette e i propri ristoranti.

Ecco allora quali sono gli chef vegani più famosi al mondo, a cui provare ad ispirarsi in cucina!

Pietro Leemann, ispiratore di tutti gli chef vegani in Italia

Sicuramente Pietro Leemann (nato in Svizzera nel 1961) è tra gli chef vegani più celebri in Italia e in tutto il mondo. Il suo ristorante Joia, a Milano, è il solo locale vegetariano premiato con la prestigiosa Stella Michelin nel nostro paese. Il Joia è una fucina di nuovi talenti del mondo dell’alta gastronomia e della ristorazione.

Chef Leemann ha scelto la cucina vegetariana, vegana e perché no, anche crudista, per tre ragioni: etica, sostenibilità ambientale e salute. É sua la frase: “Paul Bocuse dice che alla salute pensa il medico, non lo chef. Non è più così. Noi cuochi abbiamo il dovere di pensare al benessere globale dei clienti, non solo al loro piacere. La cucina oggi deve essere buona e sana, senza furbe scorciatoie”.

Una scelta con cui non possiamo che concordare!

Daniela Cicioni, una dei pochi chef vegani ad essere anche crudista

Daniela Cicioni arriva alla cucina in modo imprevisto: infatti, è laureata in Architettura, e solo nel 2007 ha scelto l’ambito della gastronomia. Non ha un ristorante ma è insegnante e tiene eventi e cooking show in giro per l’Italia.

La sua scelta alimenta non è solo vegetariana e vegana ma anche crudista. Nessuna delle sue materie prime viene cotta a più di 42/45 gradi, per preservarne colore, profumo e proprietà nutritive.

Mirco Bortolon

Trevigiano DOC, Mirco Bortolon gestisce “Il Cheto Vivere“. Nel suo ristorante si rispetta la vita, la natura e la semplicità delle materie prime di derivazione vegetale, ma non solo. Il suo locale ospita eventi, cooking show, lezioni e mostre d’arte.

Martino Beria

Chef, insegnante e divulgatore dello stile di vita vegano, Martino Beria ha fatto della ricerca e della pubblicazione la propria vocazione. Il suo libro di ricette, Vegano Gourmand, è uno dei ricettari di cucina vegetariana e vegana contemporanea più celebri e venduti in Italia. Nel suo manuale ci sono tanti spunti per uno stile di vita senza violenza e più sostenibile, per partire dalle basi e dalle azioni più semplici e quotidiane: parola di uno degli chef vegani per celebri del nostro paese!

In Europa e nel mondo

Sebbene l’Italia sia la patria del buon cibo, nel mondo non mancato tantissimi esempi di chef vegani talentuosi ed esperti che hanno capito come valorizzare i vegetali, i legumi e l’assenza di violenza tra i fornelli. Ecco i nostri preferiti!

Claire Vallée

Claire Vallée è dottorata in Archeologia, ma il suo ristorante ONA, ad Arès, è stato il primo locale interamente vegano a vincere la Stella Michelin nel mondo, proprio nel 2021. La Guida Michelin le ha anche attribuito la Stella Verde per la sostenibilità ambientale: decisamente una degli chef vegani più di successo al mondo.

La sua scelta etica è iniziata dopo un lungo viaggio e una formazione da pasticcere in Thailandia.

Nel suo locale (il cui nome è un acronimo: “Origine non animale”) tutto è vegetariano e sostenibile. L’arredo è prodotto con materiali riciclati, l’elettricità arriva a sala e cucina da fonti rinnovabili e gli scarti delle lavorazioni vengono compostati per la cura del giardino e dell’orto.

Matthew Kenney

Matthew Kenney è americano, e non è solo uno chef. Personaggio televisivo, docente, divulgatore e scrittore, ha trasformato la sostenibilità alimentare e ambientale in un business a 360 gradi.

Lavora come chef in vari ristoranti dal 1990, apre il suo primo locale nel 2004 e fonda la scuola di cucina vegetale omonima a Santa Monica nel 2012.

Isa Chandra Moskowitz

Isa Chandra Moskowitz non è solo vegana, attivista, chef, conduttrice televisiva e giornalista gastronomica. La sua cucina è punk: briosa, travolgente, senza schemi e senza paure!