Ci può essere un buon rapporto tra bambini e alimentazione vegana? Le opinioni degli scienziati, dei pediatri e dei nutrizionisti in merito sono divise. Insomma: non è ancora del tutto chiaro e certo se i bambini vegani possono crescere con questa alimentazione in modo sano.

Esistono versioni e opinioni diverse della stessa narrazione. Cerchiamo di fare chiarezza, per capire se un’alimentazione vegana per bambini può funzionare!

Bambini e alimentazione vegana: i pareri contrari

Molti pediatri e nutrizionisti ritengono che bambini e alimentazione vegana non possano andare d’accordo. Il motivo in realtà è semplice: il corpo dei bambini, per crescere in modo sano, richiede nutrienti specifici. Una dieta vegana, specie se preparata in modo amatoriale dai genitori, può non garantire il giusto apporto di grassi, proteine, zuccheri e calorie.

Inoltre, è un buon comportamento di igiene alimentare proporre ai più piccoli tutti gli alimenti, per farli sperimentare con ogni gusto e consistenza. I cibi vegani potrebbero essere una categoria troppo restrittiva per i più piccoli.

Bambini e alimentazione vegana: il risvolto psicologico

L’ultimo parere contrario è legato alla psicologia dello sviluppo. I bambini sono per natura socievoli, vivaci, amano il contatto degli altri. Per loro è più che normale scambiarsi snack e merende, assaggiare uno il pranzo dell’altro, dividersi un biscotto o un gelato.

Obbligando i bambini vegani a non consumare latticini, carne, pesce e uova si può creare un circolo vizioso che li convincerà, in futuro, che alcuni cibi sono per natura “cattivi” e altri “buoni”. Questo potrebbe minare la loro socialità e creare idee errate sull’alimentazione e sul cibo, con tutte le gravi conseguenze del caso.

Bambini e alimentazione vegana: i pareri favorevoli

Uno degli esponenti più importanti della cultura vegana, anche per i bambini, è stato il professore Umberto Veronesi, oncologo e ricercatore.

Nella sua opinione:

  1. gli studi scientifici non erano ancora né sufficienti né abbastanza prolungati a chiarire se l’alimentazione vegana potesse portare a conseguenze a lungo termine;
  2. non c’era una significativa differenza nella socialità tra i bambini vegetariani e quelli onnivori;
  3. un’alimentazione a base vegetale comporta meno rischi, in generale, per la salute.

Secondo il parere del luminare, e di molti altri colleghi, un rapporto sano tra bambini e alimentazione vegana sarebbe possibile. Però, solo ad una condizione: che sia un pediatra o un nutrizionista infantile a creare una dieta equilibrata e ricca, studiata per le esigenze dei più piccoli.

Come cercare un punto d’incontro tra bambini e alimentazione vegana

Molte opinioni autorevoli non sono né totalmente a favore, né totalmente contrarie ad un’alimentazione vegana per i bambini. Di questa idea è, per esempio, la nutrizionista Marta Gamba.

Anche la redazione di VeganStyle è dello stesso avviso: una alimentazione vegana per i bambini è possibile, ma le famiglie devono essere rigorose nei controlli e confrontarsi in modo continuo con il pediatra e il nutrizionista.

Ecco alcune regole da rispettare:

  1. non essere troppo rigidi: è nella curiosità tipica dei bambini la tendenza ad assaggiare nuovi cibi, a scuola o con gli amici: gli “sgarri” capiteranno, ed è bene che succedano per mantenere buono il rapporto con il cibo del piccolo di famiglia!;
  2. l’eticità è una scelta rispettabile, ma avverrà con la consapevolezza. Il bambino, una volta cresciuto, potrebbe decidere di fare scelte diverse da quelle dei genitori, altrettanto rispettabili;
  3. per i bambini più piccoli che seguono una dieta vegana è necessario integrare alcuni elementi e nutrienti, come ferro, zinco, vitamina D e B12;
  4. bisogna tenere conto dello stato di salute generale del bambino, e controllare con regolarità la sua crescita, le calorie assunte giornalmente, i suoi parametri sanguigni;
  5. il parere del medico è professionale ed indispensabile: tra famiglie ed esperti si deve creare una sinergia piena ed efficace, non un desiderio di prevaricazione. In questo caso più che in altri, Google è un pessimo consigliero.

Di certo, il consiglio pratico più utile per riflettere su alimentazione vegana e bambini è la gradualità: meglio proporre ogni giorno ai più piccoli un sapore e un cibo nuovo, che non farlo! I preferiti entreranno da soli nella loro alimentazione, in modo graduale.